La faccia da s*****a esiste: lo dice la scienza

[widget id=”text-16″]

© Getty Images

Lifestyle



di Marta Corradi


Pubblicato oggi alle 15:55

Smettetela di dirci di sorridere: non è un problema nostro e, soprattutto, non è un problema vostro!

Capitano quelle giornate no in cui abbiamo un’espressione funerea qualunque cosa accada: ci scordiamo a casa l’abbonamento dei mezzi, è finito lo zucchero, ci arriva un’e-mail spaventosa che ci ricorda di dover consegnare un documento entro 20 minuti. Capitano anche giornate perfette in cui, volente o nolente, abbiamo lo stesso un’espressione funerea. Ci sono problemi, più o meno divertenti, cui siamo costrette a far fronte quotidianamente e alcune di noi non riescono proprio ad avere una faccia solare, tipo questi:

In America si chiama “resting bi*ch face”, RBF, e, per quanto nessuno ne parli, coinvolge sia gli uomini che le donne con la differenza che le donne sono molto più criticate per questo motivo rispetto ai loro colleghi maschi. Le donne, secondo la società in cui ci troviamo, sono tenute a sorridere di più e a mostrarsi più felici, cosa che invece gli uomini possono evitare di fare e possono permettersi di sfoderare la loro peggior faccia antipatica in qualunque situazione.

Due ricercatori, Jason Rogers e Abbe Macbeth, hanno condotto uno studio in merito e con il supporto di Facereader, un programma in grado di leggere, sul viso delle persone, le sei emozioni considerate basiche ovvero: felicità, rabbia, tristezza, paura, sorpresa e disgusto. A queste gli studiosi hanno dovuto aggiungere il disprezzo, ingrediente fondamentale per cogliere appieno le caratteristiche della RBF e hanno scoperto che il più delle volte, le persone in questione, mantengono un’espressione neutrale, senza mostrare le emozioni di cui sopra, ma che, se scomponessimo la loro mimica facciale, al suo interno è troveremmo una punta di disprezzo, secondo i dati estrapolati grazie a Facereader.

Molte star sono state etichettate come paladine della RBF e tra queste troviamo Anna Kendrick, la star di Pitch Perfect, l’ex Spice Girls Victoria Beckham, la regina Elisabetta II e la protagonista di Twilight Kristen Stewart.
Tra gli uomini il nome più digitato dalla stampa è quello di Kanye West, marito di Kim Kardashian.
Come spesso accade, le donne sono penalizzate a causa di una componente che coinvolge maschi e femmine in egual misura.

Che tu abbia la RBF o meno… scommettiamo che questi cuccioli riusciranno a strapparti un sorriso?


di Marta Corradi

[widget id=”text-17″]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *