La schiacciatrice dell’Hermaea Olbia Nikolett Soos



Se il fattore campo vale al contrario, dalla trasferta di Ravenna l’Hermaea Golem Olbia potrebbe tornare vincitrice.

Il paradosso accompagna la vigilia della 10° giornata della A2 femminile di volley, che vedrà la squadra di Pasqualino Giangrossi impegnata domani, a partire dalle 17, sul campo dell’Olimpia Teodora settima della classe.

Reduci dalle sconfitte interne contro Marsala e Ravenna, le biancoblù sono determinate a rialzarsi, come suggerisce la stella ungherese Nikolett Soos.

“Affronteremo un’ottima squadra: durante la gara ci saranno dei momenti difficili, ma se ce ne dovesse essere bisogno sappiamo di poter fare delle grandi rimonte e di poter imporre il nostro gioco”, dice l’ex giocatrice del Bèkèscsabai.

“Siamo un gruppo giovane, e sconfitte come quelle rimediate negli ultimi due turni fanno parte di un percorso di crescita che ci porterà a fare tanto insieme, ma è altrettanto vero che gli infortuni hanno inciso molto, soprattutto sul morale”.

Eppure, anche da questo è possibile ripartire con nuovo slancio.

“Dal momento che danno modo alle seconde linee di accumulare minuti e farsi trovare pronte quando saremo tutte a disposizione”, aggiunge Soos, “penso che anche gli infortuni ci aiuteranno a crescere”. Al PalaCosta di Ravenna arbitreranno Andrea Rossetti e Sergio Jacobacci.



Continua a leggere