Villa Cortese (Milano), 5 novembre 2017 – In casa del Montorfano Rovato, il Villa Cortese incassa un’altra sconfitta, un 4-0 che pesa come un macigno. Sotto una pioggia battente le ragazze di mister Magurno hanno subìto fin dal via  le bresciane. Dopo pochi secondi dal calcio d’inizio si sono rese pericolose con un rasoterra sul quale ha messo una pezza Asnaghi. Risponde subito dopo Gagliano, senza però troppa convinzione. Al 10′ un altro tiro del Rovato Montorfano e un altro intervento provvidenziale di Asnaghi, questa volta in presa alta. Sono sempre le padrone di casa a tenere le redini del gioco e, dopo aver centrato la traversa, al 15′ trovano il gol del vantaggio: tiro dal limite dell’area di Previtali e palla che s’infila nel sette. Al 19′ altro brivido per il Villa, le bresciane partono in contropiede, arrivano al tiro, che viene deviato in calcio d’angolo da Asnaghi, chiamata anche quest’oggi agli straordinari. Il Villa Cortese prova ad alzare la testa, ma non arriva a calciare in porta, bisogna attendere il 34′ con un tentativo di Mira e il 36′ con uno di Bertolasi. In entrambi i casi il portiere para senza particolari affanni. Al 40′ punizione dal limite per il Montorfano Rovato, che trova il raddoppio con un tiro a girare di Capelloni, che s’insacca sulla sinistra.

Nella ripresa Magurno rileva Alluvi e tenta la carta Albizzati. Il Villa ha l’occasione per accorciare le distanze con Seveso, che si incarica di battere una punizione da posizione favorevole, ma centra la traversa. Passano solo 3′ e Capelloni ruba palla ad Asnaghi e mette in rete il gol del 3-0. Al 14′ le gialloblù hanno un guizzo grazie ad una cavalcata di Luoni che prova a lanciare Tipaldi, ma l’attaccante del Villa arriva in leggero ritardo. Siamo al 15′ e Lacerenza lascia il posto a Caneva. E’ ancora il Rovato protagonista, con un tiro che finisce fuori di un soffio. Alla mezz’ora arriva un altro pericolo per la difesa gialloblù, che parte in contropiede e centra la traversa con un colpo di testa. Insiste il Rovato e al 42′ riesce a calare il poker con Vavassori. Finale con il Villa alla ricerca del gol della bandiera ma sono le bresciane a sfiorare ancora una volta il gol.

Ennesima prestazione incolore del Villa, un trend negativo che deve essere invertito al più presto se non si vuole compromettere troppo una classifica che le vede all’undicesimo posto, ferme a soli 9 punti . E domenica la formazione di Magurno dovrà verdersela con la corazzata Olimpia Paitone.  



Continua a leggere