niente lista nozze ma un’omaggio alla sorella affetta dalla Malattia di Lyme


La cestista Elena Delle Donne si sposa con la compagna Amanda in diretta Facebook: niente lista nozze, ma un omaggio alla sorella affetta dalla Malattia di Lyme

Una celebrazione che sdogana i tabù dell’omosessualità nel mondo dello sport, che volge lo sguardo alla tecnologia e che persegue un fine benefico: il matrimonio di Elena Delle Donne sa di rivoluzione. La cestista americana, MVP 2015 della WNBA (lega pro del basket USA femminile), convolerà a nozze con la fidanzata Amanda Clifton quest’oggi. Elena Delle Donne che nell’agosto 2016 aveva fatto coming out, sdoganando il tabù dell’omosessualità nello sport femminile americano, ha fatto un altro passo avanti in questa direzione, accettando di trasmettere il matrimonio in diretta Facebook, con la collaborazione del famoso sito internet ‘The Knot’, che si occupa dell’organizzazione di nozze da sogno.

Non sarà una giornata speciale solo per noi due – ha dichiarato Elena Delle Donne – Voglio che abbia un impatto anche sulla comunità Lgtb. E’ per questo che ho accettato l’offerta di “The Knot”. Non voglio più che un’unione come la nostra diventi una notizia, ma sia la normalità“.

Il matrimonio avrà anche un fine nobile. Le due ragazze hanno deciso di non stilare la classica lista nozze, invitando invece amici e parenti a fare delle donazioni alla fondazione benefica della cestista che si occupa di raccogliere fondi per la ricerca per combattere la Malattia di Lyme. Sindrome che affligge la sorella della cestista, Lizzie, resa sorda, cieca e affetta da paralisi cerebrale. Malattia della quale soffre in maniera lieve anche la stessa Elena Delle Donne:

“spesso la gente mi chiede come sia possibile che un’atleta professionista conviva con una malattia cronica. Non è facile, prendo circa 50 pastiglie al giorno per tenerla a bada. A volte mi sento spossata, come se avessi l’influenza. Fortunatamente la mia è una forma di malattia molto leggera”.

Troppi motivi dunque, per non considerarlo un giorno speciale.



Continua a leggere