MILANO-Terza vittoria consecutiva per il Club Italia CRAI femminile: nell’anticipo di Samsung Galaxy Volley Cup Serie A2 al Centro Pavesi il team della Federazione Italiana Pallavolo, sotto gli occhi del presidente Cattaneo, ha la meglio in quattro set sulla Sigel Marsala, che fino all’ultimo rende la vita difficile a Lubian e compagne. Dopo un primo set gettato al vento (dal 21-19 al 21-24), le azzurre annullano tre occasioni per lo 0-2 e chiudono il secondo ai vantaggi; il terzo parziale è dominato (25-11), ma nel quarto le ospiti tornano a farsi pericolose e hanno anche una chance per andare al tie break prima del definitivo 27-25.
Il Club Italia soffre a tratti l’intensità difensiva della Sigel, ma alla fine chiude con ottimi numeri sia in attacco (42% di squadra) sia in battuta (ben 12 ace), e dal terzo set prende le misure anche in ricezione dopo qualche difficoltà iniziale. Top scorer Elena Pietrini con 20 punti, ma ottima anche la prova di Sylvia Nwakalor che, dopo due set complicati, sale in cattedra nel finale chiudendo con il 44% e 3 muri. Ancora una volta la panchina si rivela un’arma importante per Bellano, soprattutto con gli ingressi di Linda Mangani (molto incisiva al servizio) e Alice Turco, che gestisce alla grande il finale di partita. Nelle file di Marsala, che paga il momento non positivo dell’opposto Ventura, bene il libero Claudia Marinelli e la centrale Eleonora Furlan (5 muri-punto).

La squadra azzurra si gode la momentanea leadership solitaria, in attesa delle partite di domani che completeranno il quadro del terzo turno. Il Club Italia tornerà in campo mercoledì 25 ottobre, in casa della Golem Olbia, per il posticipo della quarta giornata.

LA CRONACA DEL MATCH-

Nonostante l’inconsueto anticipo al martedì pomeriggio non mancano gli appassionati sulle tribune del Centro Pavesi: fra loro anche il presidente della Federazione Italiana Pallavolo, Bruno Cattaneo.
Il Club Italia CRAI lascia a riposo Fahr per un fastidio al ginocchio e schiera da titolare Malual; per il resto il sestetto iniziale è lo stesso delle prime due partite. Formazione confermata anche per Marsala con Agostinetto in palleggio, Ventura opposto, Facchinetti e Furlan al centro, Merteki e Rossini schiacciatrici e Marinelli libero.
Avvio a spron battuto per le azzurre, che volano subito sul 3-0 con Pietrini e il muro di Enweonwu e allungano fino all’8-2 con l’ace di Malual. La Sigel recupera qualche punto grazie ai muri di Agostinetto e Merteki (11-7) e sul servizio di Merteki piazza un break di 5-0 (tre attacchi di Rossini) che porta direttamente al pareggio, malgrado il time out chiamato da Bellano. Ci pensa Enweonwu a firmare un nuovo break per il 16-13, ma Facchinetti pareggia di nuovo i conti sul 17-17; il testa a testa continua, con Pietrini che firma il 20-18, e dal 21-19 arriva un controbreak di 0-5, con i muri di Furlan e Ventura, che porta Marsala direttamente al set point. Le azzurre ne annullano due con Pietrini e Morello, poi è Furlan a chiudere per il 23-25.
Il secondo parziale si apre in assoluto equilibrio, con un botta e risposta al servizio tra Furlan e Malual (2-3, 5-4). Il Club Italia prova a staccarsi con Pietrini, che infila la battuta del 9-7, e allunga sul 13-10 grazie all’errore di Rossini. Lubian trascina le compagne sul 16-12 e dopo il time out chiamato da Campisi arriva il massimo vantaggio azzurro: 20-15. Ancora una volta però Marsala non demorde e prima accorcia sul 20-19 (ace di Merteki), poi dal 22-19 completa la rimonta e si porta sul 23-24, aiutata da una serie di imprecisioni azzurre. Pietrini annulla il set point e si va ai vantaggi; il Club Italia annulla ancora due chance alle avversarie e se ne vede cancellare una a sua volta (26-25), finché il muro di Enweonwu e l’attacco di Lubian decidono per il 29-27.
Il finale in volata sembra sbloccare le azzurre, che prendono il volo in avvio di terzo set: Malual giganteggia per il 5-1, Campisi si gioca i due time out e inserisce Gabbiadini e Biccheri, ma Enweonwu è scatenata in battuta e con tre ace firma addirittura l’11-1. Il set è ormai in discesa per il Club Italia: Nwakalor si fa sentire per il 17-6 e sul turno di servizio di Morello arriva un altro break per il 22-8, fino alla chiusura di Pietrini (25-11).
Si torna a lottare punto a punto nel quarto set, con Marsala che prova il break con Facchinetti (2-4) ma viene subito ripresa. Si arriva in parità sul 9-9, poi le ospiti prendono un piccolo vantaggio consolidato sul 10-13 da Rossini; il muro di Facchinetti vale l’11-15 e Bellano sostituisce Morello con Turco. Il coach azzurro ferma il gioco dopo l’errore del 12-17 di Lubian, e dal 14-19 il Club Italia trova la rimonta sul servizio di Turco: un ace dell’alzatrice e un attacco di Enweonwu valgono il 19-19. Marsala torna subito avanti 19-21, ma le neoentrata Mangani infila il servizio del 22-22 e il finale è ancora in volata: Pietrini si procura il match point, annullato però da un errore in battuta. Ai vantaggi Marsala ha un’opportunità per allungare la partita (24-25), ma Pietrini la annulla e poi si procura la seconda occasione, trasformata sul 27-25 grazie a un attacco out di Ventura.

I PROTAGONISTI

Massimo Bellano (Allenatore Club Italia CRAI)- « Sapevamo che non sarebbe stato facile affrontare una difesa così agguerrita, ma nonostante questo ci siamo innervositi oltremodo e quindi abbiamo avuto un passaggio a vuoto nella fase centrale della partita. Nel terzo set abbiamo fatto benissimo, il quarto era da giocare fino in fondo perché in questa fase non ci sono squadre facili da affrontare. E’ stato importante il contributo di tutte: Malual ha giocato sotto i suoi livelli all’inizio ma poi è stata molto brava, su Mangani so di poter contare sempre e Turco, avendo caratteristiche diverse da Morello, ci permette di variare il gioco nei momenti di difficoltà ».

Elena Pietrini (Club Italia CRAI)- « La partita è stata molto difficile, perché Marsala ha difeso bene e ci ha messo un po’ in crisi. Noi però ci abbiamo messo tutto quello che potevamo e siamo state brave a portarla a casa in quattro set. Il nostro è davvero un bel gruppo, siamo molto unite e tutte facciamo la nostra parte sia in campo, sia fuori, per il bene della squadra ».

IL TABELLINO-

CLUB ITALIA CRAI – SIGEL MARSALA 3-1 (23-25 29-27 25-11 27-25)

CLUB ITALIA CRAI: Morello 3, Enweonwu 19, Malual 10, Nwakalor 14, Pietrini 20, Lubian 8, Tonello (L), Omoruyi 1, Mangani 1, Turco 1, De Bortoli, Cortella. Non entrate: Bulovic, Fucka. All. Bellano.

SIGEL MARSALA: Mucciola 1, Merteki 9, Furlan 9, Ventura Ferreira 6, Rossini 13, Facchinetti 6, Marinelli (L), Agostinetto 2, Gabbiadini 2, Biccheri 1. Non entrate: Cazzetta, Murri. All. Campisi.

ARBITRI: Sabia, Licchelli.

NOTE – Durata set: 28′, 30′, 20′, 29 ; Tot: 107′.



Continua a leggere