7° Gran Mugello Day incorona i vincitori del contest Latti da Mangiare 3.0


La forma del Gran Mugello Ubaldino sul podio in attesa che gli facciano la …festa.

Giunto alla sue settima edizione, questo evento ormai radicato nel contesto culturale del Mugello, è stato  come sempre incorniciato, dal magnifico scenario del palazzo de’ Vicari a Scarperia, comune di appartenenza dell’Azienda Zootecnica ed Agricola “Il Palagiaccio”, ottimamente condotta dall’amico Luigi Bolli, dalla sua bella famiglia e dai suoi solerti dipendenti, che amano questa terra e questo lavoro,  altrimenti non si raggiungono queste mete, se non c’è passione, volontà e voglia di fare.

Dunque all’interno del Palazzo che è stato Regio Vicario per secoli, incastonato da centinaia di stemmi nobiliari e di preziosi affreschi, è stato degno proscenio, come sopra scritto di questa settima edizione  del “ Gran Mugello Day ”, che lega da sempre un territorio alla sua materia prima più importante: il latte.

La cronaca di questo bel pomeriggio ci racconta che l’evento è iniziato nella sala dei tendaggi (mentre nell’androne al pianoterra gli sbandieratori, gli arcieri e i nobili balladori sfilavano davanti a centinaia di persone), con la cerimonia di premiazione dei tre vincitori del contest “Latti da Mangiare 3.0“.

Ogni foodblogger ha realizzato, fotografato e raccontato un menù di 2 portate (a scelta tra: antipasto, primo, secondo, dolce) capace di valorizzare uno o più formaggi fra quelli della Storica Fattoria Il Palagiaccio (Gran Mugello, Blu Mugello, Fior di Mugello), usandoli in abbinamento con almeno uno dei degli ingredienti suggeriti nel regolamento; la classifica ha dato questo rilstato:

  1. prima Classificata: Arianna Rogina – “La rogina dei fornelli”.
  2. seconda Classificata: Debora Vivian Garra – “Madame’s Kitchen,
  3. terza Classificata: Angela Simonelli – “Tre Muffin e un architetto”;
Paola Leoni di Tele Iride Mugello intervista le prime tre classificate del Foodblogger

Devo dire che quest’anno la partecipazione è stata davvero importante” – raccontava Carlo Bolli a Paola Leoni di Tele Iride che lo intervistava –  “tante proposte, tutte originali, i blogger si sono infatti dimostrati tutti professionisti, soprattutto nella presentazione dei loro piatti. Le foto che abbiamo ricevuto sono strepitose, tutte hanno reso perfettamente l’idea che ognuno di loro voleva trasmettere.

Successivamente importante spazio allo Sport, con la presentazione ufficiale della Squadra “Palagiaccio Pallacanestro Femminile Firenze” che quest’anno parteciperà al Campionato di Basket Femminile di Serie “B”. La presentazione è avvenuta alla presenza di Luigi Bolli titolare della Storica Fattoria Il Palagiaccio, Francesco Casini presidente della società PPF, Federico Ignesti Sindaco di Scarperia e San Piero, Marco Petrini dirigente nazionale della lega Basket e Pasquale Tulimiero, presidente dell’Associazione “Noi per Voi Onlus”. Molto entusiasmo da parte delle atlete, dei dirigenti e dal pubblico presente, quando Luigi Bolli ha presentato la maglia ufficiale.

La presentazione della squadra femminile di Basket partecipante al Campionato Nazionale di Serie B.

Infine ecco il “clou” della serata  l’evento più atteso, cioè il taglio della prima forma del Gran Mugello Ubaldino 2016, il formaggio a pasta semicotta prodotto esclusivamente al Palagiaccio con il latte crudo delle mucche di fattoria. Come tradizione, dato che sono già passati sette anni, il taglio della prima forma del 2016, è stato fatto dal Sindaco di Scarperia e San Piero, Federico Ignesti, con il “Settello” il pregiato coltello realizzato dai maestri artigiani di Scarperia. Moltissimi gli intervenuti, questo momento è infatti considerato dalla popolazione quasi un “rito propiziatorio” per il nuovo anno. Insieme al sindaco sono intervenuti anche Ms. Lassa Skinner C.E.O. di “Cultur Magazine” di Boston, ovviamente  Luigi Bolli della Storica Fattoria Il Palagiaccio e l’artigiano “tagliatore” Gervasio Atzei con il suo immancabile cappello di panama a falde larghe.

La presentazione della prima forma del Gran Mugello Ubaldino

Il Gran Mugello segue le linee guida della biodiversità, della stagionalità e dell’equilibrio, nell’ambito di una qualità alta che abbiamo la fortuna di avere in Italia.” – racconta Luigi Bolli, Storica Fattoria Il Palagiaccio – “Siamo il punto di riferimento mondiale per il cibo che ricordo per noi è cultura.

La Storica Fattoria il Palagiaccio è un bellissimo esempio di azienda dove convivono il presente, con le innovazioni tecnologiche e le lavorazioni artigianali che seguono un rigido percorso di qualità, insieme alla storia.” – racconta Ms. Lassa Skinner C.E.O. di “Cultur Magazine” – “C’è tanto passato infatti, le Grotte Ubaldine, la Torre, Il Gran Mugello Ubaldino che nasce qui nella Fattoria il Palagiaccio è un formaggio di altissima qualità che racconta una storia millenaria.

Gli ospiti presenti al castello sono stati omaggiati con prodotti della linea cosmetica Tuscany Farm, il prestigioso marchio dal quale nascono le linee cosmetiche 100% biologiche.

Il latte è sempre stato considerato il primo cosmetico naturale nella storia, e questa tradizione è stata ripresa da Tuscany Farm nella linea di prodotti per il viso e per il corpo.” – racconta Massimo Rovini, direttore commerciale Tuscany Farm – “ Tuscany Farm rappresenta la bellezza del mondo del Mugello, abbiamo linee per la grande distribuzione, per la farmacia con formulazioni particolari, e punta di diamante la linea bambino.

Abbiamo lasciato la festa mentre le “midolle” del Gran Mugello Ubaldino passavano di bocca in bocca mentre i tamburini facevano sentire la loro voce in un tripudio di bandiere. La festa è finita in attesa della nuova stagionature del Gran Mugello Ubaldino nelle antiche grotte del Palagiaccio.

Il sindaco di Scarperia San Piero Federico Ignesti mentre consegna la prima “midolla” alla signora Ms. Lassa Skinner  C.E.O. di “Cultur Magazine” di Boston, con accanto Luigi Bollòi e a sinistra Gervasio Atzei.

(Foto cronaca di A.Giovannini)

 



Continua a leggere